Liste che Funzionano

Continui a fare liste su liste che diventano sempre più lunghe e, invece di aiutarti, ti creano ancora più confusione?

Forse è perché le tue liste non sono (abbastanza) Specifiche?

È molto importante che, per ogni cosa che richiede un’azione, tu decida qual è, e la gestisca di conseguenza: non devi naturalmente fare tutto adesso, ma devi aver chiaro cosa fare per ogni cosa in sospeso: solo così potrai decidere, di volta in volta, qual è la cosa migliore da fare (e da non fare) in ogni preciso istante. Devi cercare di definire l’azione nel modo più specifico possibile, e di suddividerla davvero nelle sue componenti singole

Facciamo un esempio. Un cliente, Luca, ti ha fatto una richiesta, che da un lato vorresti accettare ma dall’altro ti pone alcuni problemi da risolvere. Il cliente aspetta, e tu sai che devi rispondergli in fretta, ma devi anche pensarci bene, per non prenderti impegni che non potrai rispettare o per non scontentarlo inutilmente.

Non puoi farlo subito, quindi lo programmi.

Cosa scrivi nella tua lista? “Rispondere a Luca”?

Ora immaginati leggere quel punto della lista, cosa penserai?

Probabilmente, “Si, devo rispondergli, ma prima davo decidere se posso dirgli di si o no, e per deciderlo devo verificare gli impegni delle prossime settimane, e recuperare quell’informazione che dovrebbe essere…”

Scommetto che solo a leggere questo giro ti è passata la voglia di fare qualsiasi cosa!

Pensa invece se trovassi già nella tua lista 2 voci: “Recuperare l’informazione X per Luca”, e “Verificare gli impegni delle prossime settimane rispetto alla richiesta di Luca”… sembra già tutto più facile, e ti viene quasi voglia di farlo subito, no?

In questo modo, avrai anche altri due vantaggi:

Stimare il tempo

Se scomponi correttamente le azioni complesse in singole azioni più semplici, potrai di conseguenza stimare il tempo che ti serve per completarle in modo più accurato, evitando di sovraccaricarti inutilmente.

Definire il Contesto

Dove ti aspetti di trovare l’informazione che ti serve? Su Google? Nello schedario cartaceo che hai in ufficio? O devi chiederla ad un collega? Rispondere a questa domanda ti consentirà di formulare l’azione “Recuperare l’informazione X per Luca” in modo più preciso (ad esempio “Telefonare a Marco per…”), e quindi di pianificarla ancora meglio: se basta una telefonata di pochi minuti ad un collega con cui sei in ottimi rapporti, potresti farlo anche mentre sei nella sala d’attesa del Dentista, se invece devi tuffarti in una montagna di carte che non sai bene come sono organizzate… evidentemente devi pianificare il giusto tempo, nel giusto momento, nel posto giusto!

E quando arriva un imprevisto a scombinare tutti i programmi? è proprio in questi momenti che le liste ben fatte danno il meglio di sé! Ti sembra strano? Leggi qui!

Cosa possiAmo fare insieme

Nel nostro percorso insieme, ti farò le domande giuste per insegnarti a

Scomporre ogni azione complessa nei task più semplici che la compongono

Quantificare nel modo più accurato possibile il tempo necessario a svolgere ogni task (e tenendo sempre un po’ di margine per gli imprevisti)

Individuare con precisione il luogo più adatto per svolgerlo, gli strumenti necessari, il momento giusto!

Programmare quindi ogni task nel modo giusto per te, perché tu possa ricordarti di attuarlo nel momento giusto, e decidere con consapevolezza se rimandarlo in caso di necessità, perché le liste devono servire a te, non tu a loro!

✅ Avere sottomano un elenco di cose da fare tra cui scegliere, in base al contesto e alla situazione, quando per qualche motivo devi cambiare programma o hai del tempo in più di cui vuoi approfittare

Affrontare al meglio ogni giornata, con il sostegno dell’Organizzazione Giusta per te!

ParliAmone ! Risparmierai un bel po’ di tempo e fatica, e potrai finalmente dire #AmoilMioTempo!

Raffaella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *